Login      FOLLOW US ON follow on Facebook follow on Twitter follow on Pinterest follow on Tumblr follow on Google Plus
Focus
  • L’acquetta di Perugia

    Nella seconda metà del XVII secolo visse a Roma Giulia Tofana, era una cortigiana della corte di Filippo IV di Spagna e figlia di Thofania D’Adamo che era stata giustiziata perché accusata di aver avvelenato alcuni uomini; Thofania era una maga che aveva inventato l’acqua tofana, un veleno inodore ed incolore che non era altro che “acido arsenioso sciolto in acqua” ...

    Continua »


  • Villino Ximenes: l'Art Noveau a Roma

    Nella parte del quartiere Nomentano che fu inurbata agli inizi del Novecento con la costruzione di villini a due o tre piani, si apre Piazza Galeno e su questa occupa una posizione di riferimento il Villino Ximenes, così chiamato perchè fu l'abitazione e lo studio di Ettore Ximenes. Scultore di origini palermitane, a lui si devono alcuni dei monumenti scultorei più importanti di Roma moderna ma anche d'Europa e d'America; tra le altre sua è la statua di Garibaldi al Gianicolo, nonché quella di Angelo Brunetti eroe della Repubblica Romana, anche questa ora al Gianicolo e la quadriga di bronzo sopra il Palazzo di Giustizia di Roma, a Kiev realizzò il monumento ad Alessandro II, a San Paolo del Brasile il monumento per l'indipendenza ed a New York la statua di Giovanni da Verrazzano ...

    Continua »


  • La magia dei crepundia

    L'infanzia dei bambini romani era allietata da tintinnabula e crepundia e mentre ai primi era assegnata solo una funzione ludica, i crepundia avevano anche dei rimandi magici. I crepundia erano dei talismani che dovevano proteggere i bambini piccoli allo stesso modo della toga praetexta, l'indumento di lana bordato di una striscia di lana rossa che rappresentava il cerchio magico. Secondo la credenza questo bordo color rosso porpora aveva il potere di proteggere il piccolo romano da tutti gli influssi negativi ...

    Continua »


  • Lautomiae del Campidoglio

    Nel 1896 durante dei lavori di sistemazione del versante occidentale del Campidoglio in vista della costruzione di un nuovo edificio destinato agli uffici amministrativi della città, “fu messa allo scoperto una vetusta platea capitolina, costituita di massi di cappellaccio” - che si sarebbe poi appurato essere parte delle sostruzioni del Tempio di Giove Ottimo Massimo – ma fu anche trovata “una bocca” che apparteneva ad uno dei pozzi delle cave di tufo utilizzate sin dall'età del bronzo per cavare materiale lapideo ...

    Continua »


  • Il Caffè Greco

    Il Caffè Greco è il più antico caffè di Roma ed il secondo d'Italia dopo il Florian di Venezia, fu aperto nel 1760 da un certo Nicola della Maddalena di origine greca. I primi anni di vita il Caffè, come racconta il poeta romano Cesare Pascarella, furono difficili ed il greco non riuscendovi a guadagnare preferì cederlo, ma anche chi lo acquistò non ebbe maggiore fortuna finchè ne divenne proprietario un “certo Salvioni” . Questo rinnovò completamente il caffè, lo rivestì di marmi e vi fece realizzare anche degli affreschi sulle pareti ma anche questo non cambiò la fortuna del caffè che si trovava in una zona dove abitavano molti stranieri che forse preferivano il caffè con una maggiore caratteristica di romanità ad uno che era “Greco” ...

    Continua »


  • I più letti del mese
  • Formule magiche per guarire

    Le malattie più comuni venivano curate dal pater familias con terapie che consistevano nell’applicazione di elementari norme igieniche, in alcuni ...

    Continua »


  • Il Colosseo e la profezia della fine del mondo

    Nell'VIII secolo in un monastero benedettino nel Sunderland il monaco Beda il Venerabile - poi Dottore della Chiesa cattolica - oltre a scrivere libri ...

    Continua »


  • Tabernae deversoriae

    Uno dei significati di taberna deversoria era “locanda”; con questo nome la indica Varrone nel suo De Re Rustica, ovvero come una taberna che si trovava lungo le strade che collegavano città e piccoli centri abitati e che veniva realizzata da un dominus fondi come attività da affiancare a quella agricola e che consisteva nell'offrire ai viaggiatori un luogo di sosta dove poter mangiare ...

    Continua »


  • Gli amanti di Valeria Messalina

    Valeria Messalina nonostante la sua breve vita è riuscita, forse suo malgrado, a rappresentare uno degli archetipi che più spesso evocano ...

    Continua »


  • Mito e leggenda di Eracle (Ercole) e Caco

    Il mito di Ercole e Caco esprime il progressivo inserimento della cultura ellenistica sulle primordiali culture italiche: Eracle è il semidio ...

    Continua »


  • Il Colosseo, la Porta dell’Inferno

    Nel Medioevo il Colosseo era ritenuto una delle sette porte dell'Inferno e si credeva che durante la notte le anime dei gladiatori trucidati nell'arena ...

    Continua »


  • Lapis scandali : La pietra dello scandalo

    C’era una pietra di fronte alla Porta maggiore del Campidoglio sulla quale era raffigurato un leone e dove andavano a sedersi quelli che avevano ...

    Continua »


  • Il libro del comando

    Vi è un libro molto famoso De cerimoniis magicis di cui una copia si conserva alla Biblioteca Nazionale di Roma, non si sa chi sia l’autore anche se nel XVI ...

    Continua »


  • 800 AD - Incoronazione di Carlo Magno

    La notte di Natale dell’ 800 d.C., a Roma nacque il Sacro Romano Impero quando, in San Pietro, Papa Leone III incoronò Carlo Magno dicendo ...

    Continua »


  • Calpurnia, moglie di Cesare

    Sedici anni, tanti ne aveva Calpurnia, figlia del potentissimo Calpurnio Pisone, quando il padre si accordò per darla in moglie a Giulio Cesare. Fu ...

    Continua »


Iscriviti alla nostra Newsletter!