Login      FOLLOW US ON follow on Facebook follow on Twitter follow on Pinterest follow on Tumblr follow on Google Plus
Focus
  • La Rotonda sul mare di Ostia

    Alla fine del XVIII secolo a Brighton, luogo di villeggiatura preferito della nobiltà inglese, fu costruito un centro terapeutico che, per sfruttare i benefici propri dell'ambiente marino, aveva la particolarità di essere costruito in mezzo all'acqua con una lunga passerella che lo collegava alla terraferma. Questo tipo di stabilimento si diffuse presto in tutta Europa; le rotonde in Italia erano una decina realizzate negli anni a cavallo del 1900 e tra queste la Rotonda in stile Liberty della spiaggia di Mondello a Palermo, quella progettata nel 1782 da Vanvitelli ,una costruzione a palafitta a Monte di Procida su Lago di Fusaro, la rotonda in puro stile razionalista realizzata nel 1910 a Senigallia, negli anni ’30 fu poi la volta di quella di Chiavari realizzata sulla scogliera ; nel 1925 fu realizzata dall’architetto Giovan Battista Milani la Rotonda di Ostia che era forse la più grande d’Italia ...

    Continua »


  • Sacerdotesse di Vesta

    II popolo romano sin dai tempi arcaici tenne in molta considerazione tutte le forze con cui la natura si imponeva e di cui gli dei insegnarono loro a servirsi e primo fra tutti il fuoco che, se nelle sue espressione più violente e selvagge era rappresentato da Volcan, come calore che favorisce la vita era rappresentato da Vesta ...

    Continua »


  • Le diaconie del III secolo

    Il 236 d.C. dovette essere un anno molto particolare se a capo di due organizzazioni che detenevano, l'una in essere e l'altra in fieri, il destino del mondo occidentale arrivarono due uomini comuni. A Magontiacum la legione composta di coscritti traci uccide Alessandro Severo e sua madre Julia Mamea e acclamava imperatore il proprio comandante Caio Julio Vero Massimino, di padre goto e madre alana, che da semplice centurione sotto Settimio Severo era divenuto comandante di una legione; a Roma la comunità cristiana è riunita per eleggere il suo nuovo vescovo dopo che il Papa appena proclamato Antero è morto durante il secondo mese del suo officio, sembra un segno divino ed allora tutti aspettano un'altra indicazione: passa in quel momento un uomo che ritorna dal lavoro nei campi e sul suo capo va a posarsi una una colomba: l'animale che simboleggia lo Spirito Santo indica l'uomo che sarà Papa con il nome di Fabiano ...

    Continua »


  • Il vero volto di Gaio Mario

    Dell’uomo che fu sette volte console e che diede a Roma le vittorie sui Cimbri ed i Teutoni non è rimasta alcuna effigie di cui si può dire con certezza che lo rappresentasse. Tutte le statue che erano state erette in suo onore furono abbattute dopo la sua morte per volontà di Silla. Si salvò solo la sua maschera mortuaria che Giulio Cesare indossò per i funerali della zia Giulia, la moglie di Gaio Mario. Era una delle prerogative dei nobili secondo cui per lo ius imaginum subito dopo la morte di un uomo che aveva ricoperta la carica di edile curule doveva essere presa l'impronta in cera del volto per essere conservata tra le effigi degli antenati. L'impronta del volto di Mario fu presa sul letto di morte nel 86 a .C. ed era esposta nell'atrio della domus dove viveva Giulia Maggiore e che Silla non osò andare a distruggere accontentandosi di disperdere le ceneri del suo nemico politico nel fiume Aniene ...

    Continua »


  • Leggende del Mirto

    Una delle piante leggendarie di Roma è il mirto, perché fu con il Myrthus che Romani e Sabini si purificarono quando lo scontro causato dal Ratto delle Sabine si concluse con la fusione dei due popoli. La leggenda vuole che lo fecero nello stesso luogo dove era avvenuto lo scontro e dove venne poi eretto il sacello di Venere Cloacina, la dea purificatrice e la cui pianta era proprio il mirto ...

    Continua »


  • I più letti del mese
  • 800 AD - Incoronazione di Carlo Magno

    La notte di Natale dell’ 800 d.C., a Roma nacque il Sacro Romano Impero quando, in San Pietro, Papa Leone III incoronò Carlo Magno dicendo ...

    Continua »


  • Menadi, dal mito all’iconografia

    Accade di notare come le rappresentazioni di personaggi mitici si ripetano negli autori quasi il riportarne il segno sia espressione di un rinnovato vigore del trasporto artistico e validazione del contenuto simbolico, certamente può dirsi questo di alcuni modelli di Menadi che creati da Kallimachos sono stati poi il modello per molti artisti ed artigiani greci, romani, neoclassici e moderni ...

    Continua »


  • Lapis scandali : La pietra dello scandalo

    C’era una pietra di fronte alla Porta maggiore del Campidoglio sulla quale era raffigurato un leone e dove andavano a sedersi quelli che avevano ...

    Continua »


  • Tabernae deversoriae

    Uno dei significati di taberna deversoria era “locanda”; con questo nome la indica Varrone nel suo De Re Rustica, ovvero come una taberna che si trovava lungo le strade che collegavano città e piccoli centri abitati e che veniva realizzata da un dominus fondi come attività da affiancare a quella agricola e che consisteva nell'offrire ai viaggiatori un luogo di sosta dove poter mangiare ...

    Continua »


  • Formule magiche per guarire

    Le malattie più comuni venivano curate dal pater familias con terapie che consistevano nell’applicazione di elementari norme igieniche, in alcuni ...

    Continua »


  • Il Colosseo e la profezia della fine del mondo

    Nell'VIII secolo in un monastero benedettino nel Sunderland il monaco Beda il Venerabile - poi Dottore della Chiesa cattolica - oltre a scrivere libri ...

    Continua »


  • Mito e leggenda di Eracle (Ercole) e Caco

    Il mito di Ercole e Caco esprime il progressivo inserimento della cultura ellenistica sulle primordiali culture italiche: Eracle è il semidio ...

    Continua »


  • Le monete dell’antica Roma

    La prima monetazione della storia di Roma, secondo una leggenda, fu voluta da re Numa Pompilio e la moneta si chiamò nummo, dal sua nome, nella realtà ...

    Continua »


  • Gli amanti di Valeria Messalina

    Valeria Messalina nonostante la sua breve vita è riuscita, forse suo malgrado, a rappresentare uno degli archetipi che più spesso evocano ...

    Continua »


  • Il libro del comando

    Vi è un libro molto famoso De cerimoniis magicis di cui una copia si conserva alla Biblioteca Nazionale di Roma, non si sa chi sia l’autore anche se nel XVI ...

    Continua »


Iscriviti alla nostra Newsletter!