Login      FOLLOW US ON follow on Facebook follow on Twitter follow on Pinterest follow on Tumblr follow on Google Plus
Focus
  • La magia dei crepundia

    L'infanzia dei bambini romani era allietata da tintinnabula e crepundia e mentre ai primi era assegnata solo una funzione ludica, i crepundia avevano anche dei rimandi magici. I crepundia erano dei talismani che dovevano proteggere i bambini piccoli allo stesso modo della toga praetexta, l'indumento di lana bordato di una striscia di lana rossa che rappresentava il cerchio magico. Secondo la credenza questo bordo color rosso porpora aveva il potere di proteggere il piccolo romano da tutti gli influssi negativi ...

    Continua »


  • Lautomiae del Campidoglio

    Nel 1896 durante dei lavori di sistemazione del versante occidentale del Campidoglio in vista della costruzione di un nuovo edificio destinato agli uffici amministrativi della città, “fu messa allo scoperto una vetusta platea capitolina, costituita di massi di cappellaccio” - che si sarebbe poi appurato essere parte delle sostruzioni del Tempio di Giove Ottimo Massimo – ma fu anche trovata “una bocca” che apparteneva ad uno dei pozzi delle cave di tufo utilizzate sin dall'età del bronzo per cavare materiale lapideo ...

    Continua »


  • Il Caffè Greco

    Il Caffè Greco è il più antico caffè di Roma ed il secondo d'Italia dopo il Florian di Venezia, fu aperto nel 1760 da un certo Nicola della Maddalena di origine greca. I primi anni di vita il Caffè, come racconta il poeta romano Cesare Pascarella, furono difficili ed il greco non riuscendovi a guadagnare preferì cederlo, ma anche chi lo acquistò non ebbe maggiore fortuna finchè ne divenne proprietario un “certo Salvioni” . Questo rinnovò completamente il caffè, lo rivestì di marmi e vi fece realizzare anche degli affreschi sulle pareti ma anche questo non cambiò la fortuna del caffè che si trovava in una zona dove abitavano molti stranieri che forse preferivano il caffè con una maggiore caratteristica di romanità ad uno che era “Greco” ...

    Continua »


  • Educazione dei giovani

    I figli dell'aristocrazia romana erano affidati alle cure della madre dalla nascita ai primi anni dell'infanzia ma già a sette anni venivano affidati ad un litterator che nelle famiglie più ricche viveva nella casa stessa del puer ed era chiamato pedagogo ...

    Continua »


  • Villini Liberty al Delle Vittorie

    Agli inizi del 900 dove nell'antichità ci furono i Prata Flaminia si trovavano le caserme di Viale delle Milizie costruite dopo lo spostamento di infrastrutture militari da Castro Pretorio e la Piazza d'Armi. Nel 1911 per l'Esposizione internazionale celebrativa del Cinquantenario dell'Unità d'Italia, la zona fu dotata di fogne,acqua e luce per ospitare i padiglioni espositivi; terminata l'esposizione l'area era pronta per sostenere lo sviluppo abitativo della capitale. La Piazza d'Armi fu spostata definitivamente lungo la Via Flaminia dopo Ponte Milvio e il confine dell'abitato di Roma poteva spostarsi verso nord. Tutti i terreni erano ancora di proprietà comunale e già nel 1909 il Comune di Roma aveva indetto un concorso per l'urbanizzazione della zona dove erano previsti villini signorili, case d'affitto e case popolari ...

    Continua »


  • I più letti del mese
  • Il Colosseo e la profezia della fine del mondo

    Nell'VIII secolo in un monastero benedettino nel Sunderland il monaco Beda il Venerabile - poi Dottore della Chiesa cattolica - oltre a scrivere libri ...

    Continua »


  • Formule magiche per guarire

    Le malattie più comuni venivano curate dal pater familias con terapie che consistevano nell’applicazione di elementari norme igieniche, in alcuni ...

    Continua »


  • Lapis scandali : La pietra dello scandalo

    C’era una pietra di fronte alla Porta maggiore del Campidoglio sulla quale era raffigurato un leone e dove andavano a sedersi quelli che avevano ...

    Continua »


  • Il libro del comando

    Vi è un libro molto famoso De cerimoniis magicis di cui una copia si conserva alla Biblioteca Nazionale di Roma, non si sa chi sia l’autore anche se nel XVI ...

    Continua »


  • Il funerale di Giulio Cesare

    L'assassinio di Cesare avvenne nella Curia; discutendo su quale fosse la morte migliore, aveva detto a Marco Lepido, "Ad ogni altra ne preferisco una ...

    Continua »


  • Mito e leggenda di Eracle (Ercole) e Caco

    Il mito di Ercole e Caco esprime il progressivo inserimento della cultura ellenistica sulle primordiali culture italiche: Eracle è il semidio ...

    Continua »


  • Ortensia, donna avvocato dell’antica Roma

    Alla donna romana non erano riconosciuti diritti, sin dall’emblematico episodio del “Ratto delle Sabine” doveva sottostare alla tutela di un uomo, prima il ...

    Continua »


  • Tabernae deversoriae

    Uno dei significati di taberna deversoria era “locanda”; con questo nome la indica Varrone nel suo De Re Rustica, ovvero come una taberna che si trovava lungo le strade che collegavano città e piccoli centri abitati e che veniva realizzata da un dominus fondi come attività da affiancare a quella agricola e che consisteva nell'offrire ai viaggiatori un luogo di sosta dove poter mangiare ...

    Continua »


  • Gli amanti di Valeria Messalina

    Valeria Messalina nonostante la sua breve vita è riuscita, forse suo malgrado, a rappresentare uno degli archetipi che più spesso evocano ...

    Continua »


  • Gli spiriti di vicolo di Mazzamurelli

    A Trastevere c’è una stradina stretta e breve che s’incontra girando l’angolo dopo la Chiesa di San Crisogono, chiusa dalle mura di due alti edifici permette di ...

    Continua »


Iscriviti alla nostra Newsletter!