Login      FOLLOW US ON follow on Facebook follow on Twitter follow on Pinterest follow on Tumblr follow on Google Plus
Focus
  • Stampatori di Palazzo Pirro

    Il trascorrere del tempo ha dimostrato che la trasmissione della cultura di un popolo non avviene solo attraverso, se così si può dire, la formalizzazione del pensiero ovvero la scrittura ma anche delle tecniche che consentono di fissarlo e renderlo fruibile per il presente e per il futuro. Forse fu questa la riflessione del principe Massimo quando nel 1467 decise di concedere l’uso del pianterreno di Palazzo Pirro a due stampatori tedeschi, Arnold Sweynheym e Corrado Pannartz, allievi di Gutenberg per avviare l’attività della prima stamperia di Roma ...

    Continua »


  • Liberum mortis arbitrium

    Gli storici frequentemente ci raccontano delle scelte di uomini e donne importanti della storia di Roma che scelsero di togliersi la vita come espiazione onorevole della colpa; le loro sono storie emblematiche come quella di Lucrezia che si suicida dopo essere stata oltraggiata da Sesto Tarquinio, il figlio del re, o quella di Bruto e Cassio che si uccisero dopo essere stati sconfitti a Filippi od anche il gesto di Seneca che preferisce darsi la morte tagliandosi le vene piuttosto che essere giustiziato ...

    Continua »


  • 10 cose che non sapevi su Giulio Cesare

    Perdeva spesso conoscenza, come durante la battaglia di Tapso Giulio Cesare svenne e dovette essere portato lontano dal campo di battaglia. Gli antichi attribuivano la causa al morbo sacro, l'epilessia, di recente analisti e medici hanno avanzato l'ipotesi che si trattasse invece di leggeri ictus dovuti a problemi circolatori (ischemie?) che potrebbero aver provocato micro lesioni al cervello, cosa questa che spiegherebbe anche i comportamenti non troppo equilibrati che il dittatore andava assumendo negli ultimi tempi di vita ...

    Continua »


  • Ad Gallinas Albas

    Nei Mirabilia Urbis che indicavano ai peregrini i monumenta di Roma Antica, nella Regio VI Alta Semita, che occupava il colle Quirinale, era indicato il toponimo Ad Gallinas Albas ma nè i Mirabilia nè Publio Vittore o Sesto Rufo danno troppo informazioni su dove si trovasse e cosa fosse ...

    Continua »


  • Tempio di Minerva Medica

    Fino a tutto il XVIII secolo la grande sala decagona con la cupola di ben 25 metri di diametro che svetta tra Porta Esquilina e Porta Maggiore ha avuto molte e forse troppe fantasiose denominazioni, da Tempio di Gaio e Lucio Cesare a Tempio di Ercole Callaico, a Tempio di Minerva Medica. Il tempio fino al XVIII secolo veniva indicato con il toponimo popolare di “Le Galluzze” , denominazione che è corruzione di Callaico e quindi connesso alla presenza nelle vicinanze proprio di un tempio dedicato ad Ercole e di cui non sono stati trovati finora riscontri archeologici ...

    Continua »


  • I più letti del 2018
  • Lapis scandali : La pietra dello scandalo

    C’era una pietra di fronte alla Porta maggiore del Campidoglio sulla quale era raffigurato un leone e dove andavano a sedersi quelli che avevano ...

    Continua »


  • Il Colosseo e la profezia della fine del mondo

    Nell'VIII secolo in un monastero benedettino nel Sunderland il monaco Beda il Venerabile - poi Dottore della Chiesa cattolica - oltre a scrivere libri ...

    Continua »


  • Formule magiche per guarire

    Le malattie più comuni venivano curate dal pater familias con terapie che consistevano nell’applicazione di elementari norme igieniche, in alcuni ...

    Continua »


  • Il tesoro degli Argentari

    Un ricchissimo Tesoro si troverebbe nascosto all’interno e nel basamento Arco degli Argentari, l’antico arco fatto erigere dai cambiavalute, i banchieri ...

    Continua »


  • Mito e leggenda di Eracle (Ercole) e Caco

    Il mito di Ercole e Caco esprime il progressivo inserimento della cultura ellenistica sulle primordiali culture italiche: Eracle è il semidio ...

    Continua »


  • Tabernae deversoriae

    Uno dei significati di taberna deversoria era “locanda”; con questo nome la indica Varrone nel suo De Re Rustica, ovvero come una taberna che si trovava lungo le strade che collegavano città e piccoli centri abitati e che veniva realizzata da un dominus fondi come attività da affiancare a quella agricola e che consisteva nell'offrire ai viaggiatori un luogo di sosta dove poter mangiare ...

    Continua »


  • 800 AD - Incoronazione di Carlo Magno

    La notte di Natale dell’ 800 d.C., a Roma nacque il Sacro Romano Impero quando, in San Pietro, Papa Leone III incoronò Carlo Magno dicendo ...

    Continua »


  • Il libro del comando

    Vi è un libro molto famoso De cerimoniis magicis di cui una copia si conserva alla Biblioteca Nazionale di Roma, non si sa chi sia l’autore anche se nel XVI ...

    Continua »


  • I romani riciclavano il vetro

    Il vetro ha storia antichissima e nell’Antica Roma era un materiale diffusissimo sia negli impieghi più semplici che in quelli “artistici”. Nelle domus patrizie il ...

    Continua »


  • Gli spiriti di vicolo di Mazzamurelli

    A Trastevere c’è una stradina stretta e breve che s’incontra girando l’angolo dopo la Chiesa di San Crisogono, chiusa dalle mura di due alti edifici permette di ...

    Continua »


Iscriviti alla nostra Newsletter!