Login      FOLLOW US ON follow on Facebook follow on Twitter follow on Pinterest follow on Tumblr follow on Google Plus

Osteria della Salara


Ancora nell’Ottocento il sale di Roma veniva dalle saline allo stagno di Ostia in sacchi, che dopo erano trasportati da barche che risalivano il Tevere fino a Ripa Marmorata. Qui venivano caricati su carretti e portati ai Magazzini del Sale che si trovavano alle pendici del vicino Aventino.

L’osteria si trovava tra Via Salara a destra e Via di Porta Leone a sinistra; in primo piano un carrettiere appoggiato al muro dei Magazzini del Sale di cui si riconosce il portone rinascimentale in marmo con l’epigrafe:
Omnium rerum vicissitudo est (Tutte le cose cambiano).

Quasi una premonizione: i Magazzini del Sale sono stati demoliti all’inizio del 900 come tutto l’isolato di cui faceva parte l’osteria, oggi da Piazza dell’Emporio lo sguardo può arrivare fino a Piazza Bocca della Verità, solo due striscie di asfalto con intermezzo a verde dove è stato collocato un abbeveratoio che prima si trovava di fronte al Tempio di Ercole (anche conosciuto come Tempio della Fortuna Virile).





di M.L. ©RIPRODUZIONE RISERVATA (Ed 1.0 - 01/05/2015)




Articoli correlati: